“La fiera dell’Est”

Pigneto, la piazza la fanno i cittadini
11 aprile 2015
di Redazione

pic6Grazie ad un progetto europeo di progettazione dal basso la nuova piazza del Pigneto sarà realizzata grazie alle proposte e alle segnalazioni di chi vive nel quartiere.

Piazza del Pigneto è pronta per la trasformazione. Si è conclusa la seconda fase deliberativa di otto incontri che ha coinvolto la cittadinanza nelle segnalazioni e nelle idee da realizzare per la rigenerazione della piazza. Un modello di progettazione partecipata figlio del programma europeo “Leondardo da Vinci”, secondo la metodologia “Planning for Real” che prevede il coinvolgimento delle comunità locali nella realizzazione di opere e politiche sociali.

L’esperienza, avviatasi lo scorso settembre, ha visto dapprima la partecipazione di alcune classi dell’Istituto Comprensivo Manzi nella realizzazione di un modellino III D del Pigneto che, tra dicembre e gennaio, è stato portato in giro per il quartiere raccogliendo più di mille segnalazioni dei cittadini. Sicurezza e criminalità, ambiente e decoro urbano, mobilità-traffico sono i temi approfonditi negli incontri della seconda fase tra febbraio e marzo, che ha visto trenta persone confrontarsi con i tecnici e gli amministratori locali.

Tra questi un incontro con il Presidente V Municipio Palmieri e parte della Giunta, per aprire un presidio integrato delle forze di sicurezza h24 nell’area pedonale del Pigneto, al fine di contrastare le attività criminali. Tra le soluzioni anche una partnership dei commercianti di zona con l’associazione Retake, per pulire le pareti degli edifici dell’isola pedonale e la realizzazione di murales decorativi. Importante sarà anche la formazione di un gruppo di cittadini che seguirà l’andamento dei lavori e la gestione della piazza una volta pronta.

L’idea progettuale della futura piazza del Pigneto prevede l’area adiacente a via Sondrio dedicata al verde, con piante che necessitano una manutenzione minima, una seconda area per le attività di aggregazione per cui dovrebbe sorgere un piccolo palco rialzato, il tutto perimetrato da una cancellata e da siepi, per separare l’area dal traffico e dal caos. Emanuele Rigitano.

Have a question ?
Contact us via e-mail and we will get to you as soon as possible.